Sicurezza in moto, esperti a confronto

20-09-2019
Si parla di barriere salva-motociclisti

Sicurezza in moto. Se ne parla in un convegno internazionale venerdì 20 settembre, a Pereto, in provincia dell’Aquila, al campo prove di Aisico, l’Associazione italiana per la sicurezza della circolazione, organizzatore dell’evento patrocinato, tra gli altri, dall’Associazione Motociclisti Incolumi.

Per chi viaggia in moto, il rischio di rimanere coinvolto in un incidente grave è stimato, a parità di condizioni, come 35 volte superiore rispetto a chi si sposta in auto. “Secondo i dati Aci-Istat del 2017 – ricordano da Aisico – il numero di incidenti con vittime tra i motociclisti è salito, rispetto al 2016, dell’11.9 per cento, al primo posto tra le categorie più a rischio”. Sono stati 185, stando ai dati riportati dall’Asaps, l’Associazione sostenitori della Polizia stradale, i motociclisti che hanno perso la vita in incidenti stradali nei soli fine settimana di giugno, luglio e agosto in Italia. “È difficile individuare i fattori di questa assurda tragedia – ha osservato il presidente dell’Asaps, Giordano Biserni – sono molteplici e vanno dai comportamenti con assunzione di rischio dei motociclisti, spesso refrattari al rispetto delle regole della strada, alla responsabilità e superficialità di molti automobilisti sempre più distratti alla guida e schiavi della nuova forma di distrazione di massa: il cellulare alla guida. Inoltre, la condizione delle strade in molti casi diventa moltiplicatore di rischi: buche, segnaletica orizzontale, guard rail, strade non illuminate”.

Il convegno parte dal decreto dei Ministero dei Trasporti che regola modalità e condizioni per l’installazione, sui guard rail, dei cosiddetti dispositivi salva-motociclisti, che hanno lo scopo di ridurre la forza e le conseguenze dell’impatto. La prima parte è proprio dedicata a un confronto sui rischi e i problemi derivanti dall’impatto sulle barriere e “all’importanza della corretta installazione dei dispositivi di protezione per i motociclisti”, spiegano sempre da Aisico. Sarà anche eseguito un crash test dimostrativo.

Traffico real time

Traffico in tempo reale