Arrivare a Roma in auto

13-Nov

Per arrivare a  Roma in auto bisogna percorerre  le autostrade o le vie consolari. Nel primo caso, diventa inevitabile essere indirizzati sul Grande Raccordo Anulare l’anello stradale che segna per circa 70Km una circonferenza di gran parte del territorio cittadino. La strada è fornita di tre corsie per ogni senso di marcia e pur considerata autostrada si percorre in assenza di pedaggi. Il GRA è fornito di 44 svincoli anche se una decina di questi risultano non essere numerati e generalmente ad essi corrispondono i nomi delle principali vie incrociate. I limiti di velocità sono su gran parte del tracciato fissati a 130Km orari, a 110km/h in alcune gallerie o in prossimità di esse e a 70Km/h sulle complanari a 2 corsie. Il GRA, è percorso da circa 58 milioni di veicoli l’anno che ne fanno una delle autostrade più trafficate d’Italia.

Si può giungere a Roma percorrendo anche le strade consolari che dal territorio cittadino si estendono a raggiera. La consolare numero 1 è la via Aurelia che costeggia il Tirreno fino a raggiungere la Liguria ed il confine con la Francia. La consolare 2 è la Cassia attraversa la Toscana e va a Firenze. La Consolare 3 è la Flaminia, attraversa l’Appennino e si dirige sull’Adriatico fino a Rimini. La consolare 4 è la Salaria; si dirige anch’essa sull’Adriatico e arriva a San Benedetto del Tronto. La consolare 5 è La Tiburtina Valeria porta a Tivoli, da cui prende il nome, e poi prosegue attraversando l’Abruzzo per arrivare anch’essa sull’Adriatico fino a Pescara. La Casilina è la consolare numero 6 e porta a Caserta mentre la Consolare numero 7 è la via Appia che si dirige verso sud arrivando fino a Brindisi in Puglia.

Bus e tram real time

Traffico real time

Tg della Mobilità

 

AMBIENTE