Atac, sì all'affidamento fino al 2021

17-01-2018
In arrivo anche 600 nuovi bus

Con 32 voti favorevoli, nessun voto contrario e nessun astenuto, l'Aula Giulio Cesare ha approvato la proroga dell' affidamento del trasporto pubblico ad Atac fino al 2021. "E' un momento
molto importante perché segna la volontà di questa amministrazione di voltare pagina - ha detto l'assessore ai Trasporti di Roma Linda Meleo -. E' un passaggio fondamentale per dare nuova linfa ad Atac e per risanarla, dando alla città un servizio progressivamente migliore". La proroga dell'affidamento in house si inserisce nel solco del concordato preventivo, la strada scelta dal Campidoglio per risanare l'azienda. Per il presidente della commissione Mobilità Enrico Stèfano si tratta di "un percorso complesso che richiede step importanti".

Non solo proroga del servizio, per Atac arrivano anche 600 nuovi bus. Subito dopo il rinnovo dell'affidamento in house del servizio di trasporto pubblico, il consiglio comunale  ha approvato con 27 voti favorevoli e 4 contrari la proposta di delibera di Giunta 6/2018 che contiene la variazione numero 1 al bilancio di previsione 2018-2020 del Campidoglio, che stanzia 159 milioni di euro per l'acquisto di 600 nuovi autobus per Atac, che vanno ad aggiungersi agli 8 milioni gia stanziati in sede di approvazione della manovra a dicembre.