Bando per l'affitto di 48 immobili pubblici lungo ciclovie e cammini

05-12-2017
Rilanciare masserie e castelli lungo itinerari da percorrere a piedi o in bici

Ci sarà tempo fino al 16 aprile 2018 per partecipare alla gara per l’affitto di 48 immobili pubblici situati lungo le ciclovie e i cammini e percorsi storico-religiosi. Attraverso un progetto di recupero sostenibile potranno diventare contenitori di nuovi servizi e attività per camminatori, pellegrini e amanti della bicicletta. Gli immobili, 16 del Demanio, che promuove l'iniziativa sostenuta anche dal Mibact e dal Mit, e 32 di proprietà degli Enti locali, verranno assegnati a chi proporrà̀ un valido programma di investimento e riqualificazione per recuperarli. Nel Lazio, l’unico immobile disponibile è il Castello di Blera (Viterbo). 

E così, masserie, ville e castelli dislocati lungo gli itinerari storico-religiosi e le ciclovie italiane vivranno una seconda giovinezza diventando contenitori di attività e servizi per i viaggiatori. Obiettivo del bando, infatti, è quello di promuovere il turismo lento attraverso la rigenerazione di immobili inutilizzati inseriti in contesti paesaggistici e naturali. Il concorso è aperto a tutti, anche agli stranieri, e per partecipare alla gara è necessario presentare una proposta che preveda oltre che il progetto di riqualificazione del bene anche l’offerta di un canone (della durata di 50 anni). L’elenco completo degli immobili è consultabile su agenziademanio.it