Casa-lavoro con la bici, possibili incentivi

24-01-2019
La novità potrebbe partire nel 2020
 
Grandi città come Bari, Milano o Torino si sono già mosse. E ora anche il Campidoglio sta ragionando sulle modalità con cui lanciare l’iniziativa. Incentivare l’uso della bicicletta negli spostamenti casa-lavoro, del resto, è da tempo una realtà in altre città europee. Nel caso barese, ad esempio, si pensa di un contributo che può arrivare fino a 25 euro al mese sulla base dei chilometri percorsi.
 
Vogliamo valutare cosa offrire in cambio - ha detto il presidente della Commissione capitolina Mobilità, Enrico Stefàno - se una remunerazione economica, biglietti del teatro, dei musei civici o, come io sarei propenso a fare per incentivare anche l’intermodalità, biglietti per il trasporto pubblico. Inizieremo anche a quantificare di quante risorse avremmo bisogno. Il sistema di incentivi potrebbe partire all’inizio del 2020”. 
 
Tutto ruota intorno a un bando del ministero dell’Ambiente che ha istituito un fondo con circa 1,7 milioni di euro.

In evidenza

Nuovo corridoio della mobilità

Chiusure per la Metro A