Codice della Strada, le possibili modifiche

12-02-2019
Sanzioni più alte per chi usa il cellulare al volante
Nell’elenco della proposte di modifica al Codice della strada del 1992 figurano anche l’aumento a 150 km/h del limite di velocità sulle autostrade a tre corsie, i parcheggi “rosa” per le donne in gravidanza (attualmente solo facoltativi e senza sanzioni per chi li occupa abusivamente), il divieto di fumo alla guida e l’aumento delle sanzioni per chi usa il telefono cellulare al volante.
 
Per chi si muove in bici, inoltre, non c’è solo l’idea di aprire le corsie preferenziali. In città, agli incroci o davanti ai semafori, non saranno più costretti ad accodarsi alle auto incolonnate ma avranno la precedenza e uno spazio ad hoc, una striscia di arresto avanzata. Nelle strade in cui il limite di velocità è di 30 km/h, inoltre, le biciclette potranno andare contromano, indipendentemente dalla larghezza della carreggiata e dalla massa dei veicoli autorizzati al traffico. Saranno i Comuni a stabilire dove.
 
Per quanto riguarda i motociclisti, si fa strada l’ipotesi di inserire l’obbligo di dotarsi di un abbigliamento tecnico di sicurezza, mentre per le moto elettriche potrebbero aprirsi i caselli delle autostrade. Infine, spazio a monopattini e hoverboard anche se forse, in un primo momento, limitatamente alle piste ciclabili.
Trasporti & Mobilità-muoversiaroma.it
12 febbraio 2019

 

Traffico real time

Traffico in tempo reale