Comune, 500 milioni per i trasporti

27-11-2018
Piano triennale. Tutte le voci finanziate
Cinquecento milioni di euro nei prossimi tre anni per il trasporto pubblico della Capitale.
 
Il sindaco, Virginia Raggi, insieme con l'assessore ai Trasporti, Linda Meleo, al presidente della commissione competente, Enrico Stefàno, e a quello della commissione Bilancio, Marco Terranova, hanno illustrato la parte del bilancio comunale di previsione, per il triennio 2019-2021, dedicata alla mobilità cittadina. 
 
Queste le principali voci.
 
170 milioni di euro sono destinati al prolungamento della metro C; oltre 68 per l'ammodernamento delle metro A e B (interventi su stazioni, binari e deviatoi, acquisto di nuovi treni e sostituzione delle scale mobili e ascensori), oltre 40 per nuovi interventi sulla rete filobus e la manutenzione tranviaria (corridoi della mobilità Eur-Tor de' Cenci ed Eur-Tor Pagnotta, nuova linea tram su via Cavour, da largo Corrado Ricci a piazza Vittorio Emanuele II, per quest'ultima si sta per chiudere la conferenza dei servizi). 
 
"Quest'opera - ha sottolineato il presidente della commissione Mobilità, Enrico Stefàno - così come il progetto del tram fino a stazione Tiburtina, quello che passa su viale Palmiro Togliatti, e l'ammodernamento della ferrovia Termini-Centocelle, è tra quelle su cui entro fine anno andremo a chiedere i finanziamenti ministeriali per i progetti del Pums, il Piano urbano per la mobilità sostenibile. Lo stesso vale per la funivia di Casalotti e per 50 nuovi tram. Poi servirà la fase di progettazione definitiva e la gara prima di vedere partire i cantieri, che stimiamo possano partire nella prima metà del 2020".
 
130 milioni di euro sono destinati all'acquisto di nuovi bus; 3, invece, vanno alla realizzazione di corsie preferenziali e alla messa in sicurezza delle pedane alle fermate tranviarie.
 
Altra voce del bilancio è quella per la mobilità sostenibile. In totale circa 40 milioni di euro, così distribuiti: 8,2 al Grab, il Grande raccordo anulare delle biciclette; 6,2 milioni per nuovi semafori e attraversamenti pedonali; altri 6 andranno invece alla progettazione e realizzazione di nuove ciclabili, tra le quali il prolungamento della Monte Ciocci, le ciclabili Colosseo/Labicana/Manzoni/via Arenula (in fase avanzata di progettazione) e a nuove piste, come in viale dei Romanisti (ricucitura tra Torre Maura e Palmiro Togliatti) e via di Tor Bella Monaca, un collegamento diretto Casilina-Prenestina-metro C e la ciclabile di Tor Vergata.
   
Fondi, poi, per parcheggi bici, isole ambientali (a Ostia Antica, Casal Bertone, Monti e al Quadraro vecchio), attraversamenti pedonali luminosi con strisce a Led, messa in sicurezza degli incroci più pericolosi e acquisto varchi Ztl per la protezione delle preferenziali.
 
Circa 23 milioni di euro saranno infine impiegati per la progettazione e realizzazione di parcheggi vicino ai nodi di scambio, metropolitane e stazioni, tra cui Annibaliano, Conca d'Oro, Ponte Mammolo, Anagnina e Tor de' Cenci, stazione di villa Bonelli e parcheggio di via Giulia.
   
Intanto, la Meleo ha annunciato che "A inizio gennaio arriveranno circa 40 milioni di euro per finanziare le prime attività previste con i 425 milioni di euro stanziati dal Ministero dei Trasporti (e destinati all'ammodernamento della metro A e B, ndr). Si tratta di uno stanziamento che verrà erogato complessivamente nel corso di 5 anni seguendo un cronoprogramma".