Da Uitp un report con le tendenze del Tpl

07-05-2019
Ogni forma di mobilità va integrata

A distanza di due anni dall’ultima edizione l’Uitp, l’Associazione internazionale del trasporto pubblico, ha realizzato un nuovo report sulle tendenze più recenti nei trasporti. Ne abbiamo letti alcuni estratti.

Il primo dato, è che ogni possibile soluzione di mobilità, collettiva e condivisa, va sempre più ad integrarsi all’idea classica di trasporto pubblico. Si affermano nuovi servizi e forme anche di micro-mobilità, che vanno inseriti e gestiti in un contesto di regole certe.

Aumenta la tecnologia e allo stesso tempo si rinforza l’importanza del fattore umano nel trasporto pubblico; l’utilizzo della tecnologia (accesso ai dati, infomobilità, automazione, intelligenza artificiale), non cambia l’obiettivo: servire al meglio le esigenze del viaggiatore.

Un altro aspetto che emerge dal report è la necessità di saper gestire i vincoli finanziari, sapendo trovare nuove fonti di reddito, cercando l’equilibrio tra i conti e offerta di trasporto. Ogni opportunità va colta e sfruttata. Un esempio citato è quello della nuova rete di metropolitana di Riyad, in Arabia Saudita, che con le sponsorizzazioni ha fruttato l’equivalente di 245 milioni di euro. Una mobilità centrata sul passeggero deve sempre più essere integrata con il contesto urbano in cui si svolge, flessibile, accessibile. E personalizzata, anche, ovvero capace di offrire servizi differenziati in base alle abitudini di spostamento, ma anche all’età o al genere, oltre che all’occupazione svolta e ad altri fattori. 

Tra le sfide delle aziende che fanno trasporto pubblico c’è/deve esserci, accanto alla gestione del servizio e dei costi, la contemporanea capacità di valorizzare i propri dipendenti, di aumentare la componente femminile della forza lavoro e di acquisire nuovi talenti, attraverso la formazione interna e la collaborazione con le università.

Altra tendenza confermata è quella dell’“elettrificazione” del trasporto pubblico, con la progressiva distribuzione di bus elettrici nelle flotte, in Europa e non solo. Paese leader è la Cina, con oltre 350mila mezzi di questo tipo in servizio.

Delle tendenze più recenti nei trasporti si parlerà anche a Stoccolma, da 9 al 12 giugno prossimi, durante il summit mondiale sul trasporto pubblico.

Simone Colonna
Trasporti&Mobilità-muoversiaroma.it
7 maggio 2019