Ferrovie, dalla Giunta ok per nuovi treni

12-02-2019
Undici convogli per Roma-Lido e Roma-Nord
Un altro tassello nel percorso per portare nuovi treni sulle ferrovie Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Ieri la Regione, proprietaria delle due linee gestite da Atac (il contratto di servizio è in scadenza il 5 giugno), con un provvedimento di Giunta ha dato il via libera alla gara per l’acquisto di 11 nuovi treni, 5 destinati alla Roma-Lido e 6 alla Roma-Nord. Il bando di gara, dal valore di 100 milioni di euro, rappresenta una prima parte di un finanziamento complessivo da 315 milioni di euro per la fornitura di 38 convogli. I primi nuovi treni, da lungo tempo attesi e richiesti dai viaggiatori delle due linee (circa 140mila passeggeri, in totale, ogni giorno, secondo il rapporto “Pendolaria” di Legambiente), dovrebbero entrare in servizio nel 2022. Quantificati in 13 milioni di euro, da ripartire in 10 anni, gli oneri per la manutenzione ordinaria e straordinaria del parco mezzi.
 
Sulla Roma-Lido i treni in servizio sono stati tutti acquistati dal Comune di Roma (inizialmente per le metro), sulla Flaminio-Viterbo, invece, dalla Regione. La linea che viaggia tra Piramide e Ostia si pone inoltre come centrale, sul fronte mobilità pubblica, in vista della costruzione del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. “Il provvedimento approvato in Giunta – ha dichiarato Mauro Alessandri, assessore regionale alla Mobilità - rappresenta un importante passo verso il miglioramento delle condizioni di viaggio dei nostri pendolari. Seguiranno interventi di manutenzione straordinaria dei treni fermi in deposito, pronti ad entrare in servizio da settembre”. A questo proposito, da ricordare che l’assessore capitolino ai Trasporti, Linda Meleo, ha inviato ad Atac una richiesta per valutare se e come recuperare dalle metro altri treni da spostare, come già accaduto in passato, sulla Lido. Ad oggi, l’unica tipologia di convoglio utilizzabile sulla Roma-Lido è il CAF MA300. Treno, che comunque va adattato per il cambio linea. C’è un discorso di fondi, quindi, oltre che di tempi, da definire.  
Trasporti & Mobilità-muoversiaroma.it
13 febbraio 2019