Incidenti mortali, maglia nera alle province di Latina e Napoli

19-01-2019
Lo svela l’indagine Aci 2017 sulle strade extraurbane secondarie
 
Incidenti sulle strade extraurbane secondarie, Latina e Napoli sono le province con il tasso di mortalità più alto. Nell’hinterland pontino (che conta 938 km di strade) si sono verificati 249 incidenti in cui hanno perso la vita 21 persone, mentre altre 443 sono rimaste ferite. In provincia di Napoli, 520 km di strade sono state teatro di 267 incidenti, per un totale di 22 morti e 435 feriti.
 
I dati sono emersi dallo studio “Localizzazione degli incidenti stradali 2017 sulle strade provinciali” realizzato dall’Aci. In base al report, le province con l’incidentalità più elevata (sia per numero che per densità di incidenti) sulle strade extraurbane secondarie sono: Milano (693 km di strade, 741 incidenti, 13 morti e 1.194 feriti), Venezia (860 km, 490 incidenti, 12 morti e 709 feriti), Padova (1.039 km, 542 incidenti, 14 morti e 745 feriti) e Treviso (1.136 km, 586 incidenti, 15 morti e 863 feriti).
 
"Le strade provinciali e regionali del nostro Paese hanno uno stato manutentorio inquietante. Sulle strade provinciali si concentra il 30% degli incidenti che avvengono nel Paese", ha sottolineato Giuseppina Fusco, vice presidente dell'Automobile Club d'Italia.