Incidenti stradali, l’Ue studia misure per tutelare i più giovani

27-02-2018
Under 14, sono state 8mila le vittime negli ultimi anni
Introdurre misure che moderino la velocità sulle strade. Questo, secondo l’European Transport Safety Council (Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti), di cui fa parte l’Aci, servirebbe a ridurre il numero di Under 14 vittime di incidenti. Secondo uno studio condotto dall’Etsc, infatti, negli ultimi dieci anni, sul territorio europeo, sono state 8mila le vittime, tra bambini e ragazzi Under 14.
 
Di questi, il 50% viaggiava a bordo di un’auto, il 33% è stato investito mentre camminava o attraversava la strada, il 13% andava in bici. Un destino che tocca a un giovane su 13 in Europa.
 
In Italia, nonostante il Piano Nazionale della Sicurezza Stradale abbia adottato la Vision Zero per i bambini, nel 2016, le vittime sono state 49.
 
A maggio la Commissione Europea dovrebbe annunciare un aggiornamento - atteso da quasi dieci anni - sulla regolamentazione della sicurezza dei veicoli.