Via la patente per l’uso del cellulare

21-02-2019
Troppi incidenti. Il Parlamento valuta la linea dura
Ritiro della patente già alla prima infrazione, per chi guida parlando al cellulare. Questa la proposta più dura tra quelle di modifica al Codice della strada che vengono analizzate in questi giorni dal Parlamento. L’uso improprio degli smartphone al volante, infatti, è la principale causa di incidenti stradali. Nell’audizione che si è tenuta ieri alla commissione Trasporti della Camera, il tema del ritiro immediato è stato sollevato dalla Polizia Stradale. Secondo Santo Puccia, dirigente Ps, la misura sarebbe di “grande aiuto dal punto di vista della prevenzione e per educare in maniera più efficace gli utenti della strada”. Intanto, riguardo alle sanzioni in caso di omicidio stradale, la Corte Costituzionale si è espressa con il via libera a quelle più severe, ma non sulla revoca automatica della patente. Il provvedimento può scattare solo se il conducente viene trovato positivo ai test su alcol o sostante stupefacenti

In evidenza

Nuovo corridoio della mobilità

Chiusure per la Metro A