Labaro, i bambini vanno a scuola con il Pedibus

17-10-2017
Una nuova idea di mobilità inizia da piccoli

Si può. Provare a costruire un’altra idea di mobilità partendo da un piccolo progetto ma con dei grandi protagonisti, i bambini, si può. L’iniziativa si chiama “Pedibus Roma Lab” e coinvolge, ormai da 3 anni, genitori, volontari e circa 80 bambini della scuola elementare “Largo Castelseprio” (compresa la sede di via Brembio), a Labaro, nel territorio del XV Municipio.

Individuati capolinea di partenza e fermate intermedie, si comincia a camminare per coprire, in circa dieci minuti, il percorso casa-scuola. Il pedibus si organizza ogni venerdì mattina e come ci ha spiegato Alessandra, una delle mamme-volontario del progetto (che ha il patrocinio della scuola e del Municipio), si propone, anche solo con una manciata di minuti una volta alla settimana, di dare ai bambini la possibilità di vivere il quartiere in modo diverso, riappropriandosene in qualche modo. Camminando si gioca, si scopre, si impara.

Lungo il percorso, che passa anche per il parco, ci si prende cura dell’orto sociale che è stato realizzato, si celebra la festa dell’albero e poi si fa un salto in biblioteca, si allena la mente con alcuni esercizi di matematica e si raccolgono segnalazioni da consegnare all’assessore alla mobilità del Municipio XV.

Davanti alle scuole, intanto, un volontario e uno dei bambini coinvolti si occupano di moderare il traffico, per garantire l’arrivo in sicurezza degli altri partecipanti arginando, almeno temporaneamente, il quotidiano assedio di auto che, come è noto, va in scena davanti ai piazzali di tutte le scuole negli orari di ingresso e di uscita.

Altra questione da menzionare, per i bambini e i volontari del progetto pedibus c’è un’assicurazione messa a disposizione dalla scuola. Quello che a Labaro (e non solo, in città ci sono altre esperienze simili) si sta sperimentando è un modo per “migliorare la mobilità da e verso la scuola, sviluppando percorsi a piedi sicuri, diffondendo comportamenti sostenibili nei confronti del contesto in cui viviamo, rafforzando, a partire dai più giovani, la consapevolezza che, anche nel proprio piccolo, a partire da scelte e comportamenti individuali, è possibile migliorare l’ambiente e promuovere il benessere, proprio e altrui”.

Quello che il “Pedibus Roma Lab” prova ad essere non è solo un possibile esempio di mobilità più sostenibile, ma un tassello di un cambiamento che deve, o almeno dovrebbe, interessarci tutti.
Sul progetto esistono blog e pagina Facebook.

Simone Colonna

Trasporti & Mobilità - muoversiaroma.it