L'app “nugo” ha già conquistato 50 mila italiani

06-07-2018
Sulla piattaforma disponibili i biglietti di 400 aziende che si occupano di trasporti

Più di 50mila viaggiatori l’hanno già scaricata. Si chiama “nugo” l’applicazione della start-up del gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e propone, su un'unica piattaforma scaricabile da smartphone e tablet, di pianificare i propri spostamenti e acquistare in un’unica soluzione i biglietti di tutti i mezzi di trasporto previsti. Al momento sono circa 400 le aziende di trasporto già presenti sull’app con tutte le informazioni utili su corse e orari; per 50 di queste, i biglietti sono già acquistabili (c’è anche Atac, entro fine luglio prevista Cotral). “E’ un ottimo punto di partenza – sottolinea Gianluigi Castelli, Amministratore Delegato di Nugo - vista la frammentazione del mercato italiano dei vettori di trasporto che conta più di 1.100 operatori, fra treni, bus, traghetti, linee aeree, metro, car sharing e bike sharing,”. L’obiettivo dichiarato dell’azienda è arrivare entro l’anno almeno all’80% delle aziende di trasporto italiane inserite. “Consideriamo nugo un’applicazione innovativa perché consente di programmare il viaggio tra due indirizzi qualsiasi e non soltanto tra una stazione o un aeroporto di partenza. È pensata sia per chi è già abituato a viaggiare, sia per chi viaggia poco e, quelle poche volte, preferisce l’auto privata perché non conosce quali altri mezzi di trasporto potrebbe utilizzare”. Il viaggiatore seleziona il punto di partenza, con la possibilità di utilizzare anche la propria posizione, e un punto di arrivo, insieme a data e orario in cui preferisce partire. Una volta cliccato il tasto “via”, si potrà scegliere fra tutte le soluzioni, in base a durata, mezzi, e tariffe. Una volta scelto l’itinerario, con una sola transazione l’app invia tutti i biglietti dei diversi vettori e delle diverse modalità di trasporto. Tra i futuri sviluppi dell’applicazione, il “compagno di viaggio digitale”, che si “prenda cura del viaggiatore nel caso di intoppi come ritardi e cancellazioni, o mutate esigenze di viaggio, in grado di riprogrammare dinamicamente il viaggio, con cambi di biglietti o di percorso, minimizzando i disagi. Stiamo lavorando anche per una modalità di pianificazione del viaggio basata su eventi: voglio arrivare in tempo a un dato appuntamento in un certo luogo e sarà nugo a comporre il viaggio indicandomi l’ora di partenza più opportuna”.

In vacanza con i treni regionali

Sessantuno spiagge italiane da raggiungere comodamente con i treni regionali, 30 tra Nord e Centro, 31 tra Sud e Isole. Nel Lazio spiccano Santa Marinella, Santa Severa, Formia e Nettuno. Sono le protagoniste indiscusse del nuovo “travel book” di Trenitalia dedicato al mare. Un modo per incentivare gli spostamenti ecosostenibili e per ammirare scogli e spiagge da amare: E tutte distanti poche centinaia di metri, il tempo di una passeggiata, da stazioni ferroviarie servite ogni giorno da oltre 2.500 corse regionali Trenitalia. Corse che confermano sempre di più di possedere anche una forte vocazione turistica o semplicemente dedicata al tempo libero come dimostra il boom del 2017, quando i viaggi per turismo sono aumentati del 7%. Una tendenza si ripete anche in questo primo semestre del 2018 visto che le 61 stazioni proposte nel book hanno visto crescere di un altro 4,5% il numero di viaggiatori rispetto al 2017. Il Book Mare sarà distribuito a luglio a bordo delle Frecce AV in 19mila copie, allegato al magazine La Freccia e, ad agosto, sarà presente in edicola insieme a Bell’Italia, la rivista dedicata alle bellezze turistiche italiane. “Vogliamo esserci non solo per chi si sposta per business ma anche per chi usa i nostri treni per svago- ha detto Maria Giaconia, direttore della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia -. I nostri clienti sono principalmente persone che si spostano per motivi di studio e di lavoro. Una parte consistente però si sposta anche per svago e tempo libero, e non possiamo ignorarla. Si tratta di un segmento importante, il 26,4% rispetto al mondo che si sposta per business. Per questo- aggiunge- cresce anche la nostra vocazione leisure". Mare è il secondo travel book lanciato dal trasporto regionale dopo l’uscita di quello dedicato ai Borghi, presentato con l’associazione I Borghi più belli d’Italia.

Trasporti & Mobilità - muoversiaroma.it

7 luglio 2018