Lavori via Tiburtina e via Masaniello, il punto

Martedì, Febbraio 14, 2017
Arrivano risposte anche sui cantieri per la galleria e il Ponte Principe Amedeo di Savoia

Via Tiburtina e via Masaniello. La galleria e il Ponte Principe Amedeo di Savoia. Interventi che, fino a ieri, in comune avevano l’incertezza dei tempi di realizzazione. A fare il punto della situazione è stata una seduta congiunta delle Commissioni capitoline Lavori Pubblici e Mobilità, durante la quale i tecnici del Dipartimento hanno illustrato la situazione.

I lavori al collettore fognario di via Tiburtina, ad esempio, sono iniziati sotto la Giunta Alemanno e dovevano concludersi prima della fine della consiliatura. Ritrovamenti archeologici e qualche altro contrattempo, però, stanno tuttora ritardando la fine dei lavori. L’ultima data sembrava essere quella di Natale scorso. Ora, invece, secondo Roberto Botta, dirigente dell’ufficio Pianificazione e programmazione interventi del dipartimento Lavori Pubblici “tra maggio e giugno sarà smobilitato il cantiere sulla corsia centrale della Tiburtina”, che secondo i tecnici di Roma Servizi per la Mobilità, dovrà tornare a fungere da corsia preferenziale per i bus.

Nessun reperto archeologico ma solo burocrazia, invece, caratterizza la storia di via Masaniello. La strada che porta alla stazione Tiburtina è chiusa da 14 mesi. La gara per i lavori è stata finalmente bandita a fine 2016, grazie ai fondi recuperati dai progetti del Giubileo. Ieri l’annuncio: “Sono arrivate circa 200 offerte – ha detto Botta - Prima di giugno non si riuscirà ad avviare il cantiere. Ma i lavori saranno brevi. Di fatto saranno più lunghi i tempi delle procedure”. La riapertura della strada è fissata a settembre.

Bisognerà attendere marzo per vedere di nuovo aperta la corsia preferenziale della galleria Principe Amedeo di Savoia, in direzione di via Gregorio VII. “Entro fine febbraio partiamo con i lavori – ha assicurato il funzionario dei Lavori Pubblici - che saranno conclusi entro marzo”.

Ci vorrà invece più tempo per il via libera al transito dei mezzi pesanti su Ponte Principe Amedeo di Savoia, dove è stata danneggiata la volta di uno dei due fori di sovravanzo della piena. “Questo danno- ha detto il tecnico - ha richiesto la necessità di un progetto di riqualificazione della soletta del ponte". Nel frattempo il Campidoglio valuterà la possibilità di permettere il passaggio solo ad alcune linee di bus. Prima fra tutte la 64.

Tornando alla mobilità del quadrante Tiburtino, è in arrivo una novità importante. Su via di Portonaccio, infatti, sta per tornare la corsia preferenziale. L’intenzione più volte manifestata dal Campidoglio è infatti quella di ripristinare il percorso protetto per i bus diretti alla stazione Tiburtina, in particolare la linea 409.

Tutto, secondo il presidente della Commissione capitolina Mobiltà, Enrico Stefàno, è legato all’apertura di largo Camesena dopo il collaudo finale che sancirà la conclusione dei lavori legati alla nuova Stazione Tiburtina. Secondo i tecnici l’ok sull’apertura al traffico potrebbe arrivare già entro la prossima settimana, anche se un tratto di strada (circa 200 metri) ancora non è ultimato. Per vedere terminato l’intervento sul lato est della stazione infatti bisognerà attendere la fine della primavera. Secondo i tecnici l’intervento potrà essere concluso non prima di maggio-giugno.

Bus e tram real time

Tg della Mobilità

 

AMBIENTE

Scarica l'app