Legge nazionale di Bilancio, le novità per i trasporti

23-12-2017
Detrazioni per gli abbonamenti e “ticket trasporti”

La Legge di Bilancio appena approvata in via definitiva dal Parlamento contiene diversi provvedimenti su mobilità e trasporto pubblico. Li elenchiamo, sulla base di una nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in dettaglio.

Tra le principali novità, le detrazioni per gli abbonamenti e il “ticket trasporti”.

"Innanzitutto - si legge in una nota del Ministero -  la detraibilità al 19% dalle imposte delle spese sostenute per l’acquisto degli abbonamenti per il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale per un costo dell’abbonamento sino a 250 euro annuali. La detrazione spetta anche se le spese sono sostenute nell’interesse dei familiari a carico e il suo limite massimo di detrazione deve intendersi riferito cumulativamente alle spese sostenute per il proprio abbonamento e per quello dei familiari a carico".

"Una novità assoluta, poi, è l’introduzione del “ticket trasporti”, che prevede che le somme rimborsate dal datore di lavoro o direttamente sostenute da quest’ultimo per l’acquisto di abbonamenti del dipendente e dei familiari, per effetto della contrattazione integrativa aziendale di imprese e organizzazioni pubbliche, non concorrono a formare il reddito di lavoro dipendente".
 
Strade di competenza provinciale
E’ stato approvato un fondo da 1 miliardo e 620 milioni in  sei anni, tutti immediatamente impegnabili per manutenzione straordinaria e ripristino della rete stradale provinciale.
 
Taxi e Ncc
"Proroga dei termini - si legge sempre nelal nota del Mit - per consentire di proseguire la riforma complessiva del settore. Viene prorogato al 31 dicembre 2018 il termine per l’emanazione del decreto interministeriale (di concerto tra Ministro delle infrastrutture e dei trasporti e Ministro per lo sviluppo economico) previsto dalla Legge 22 maggio 2010, numero 73 in materia di autoservizi pubblici non di linea (taxi e noleggio con conducente). Il decreto interministeriale ha la finalità di rideterminare i principi fondamentali della disciplina ed impedire pratiche di esercizio abusivo del servizio di taxi e del servizio di noleggio con conducente".

Superammortamento per acquisto mezzi
"In tema di trasporto, è prevista anche la proroga di un anno del superammortamento al 130%, inclusi i veicoli industriali, sia per autotrasporto merci che adibiti al trasporto pubblico locale, al fine di favorire il rapido rinnovo del vetusto parco mezzi italiano, in una logica di sostenibilità ambientale e maggiori standard di sicurezza. In questo ambito, la finanziaria include il finanziamento (dal 2019 fino al 2033) di progetti sperimentali innovativi di mobilità sostenibile con mezzi ad alimentazione alternativa, proposti da comuni e città metropolitane, sino a 100 milioni di euro annui".

Priorità per il rinnovo mezzi tpl più inquinanti
"Per l’utilizzo dei 3,57 miliadi già disponibili per il rinnovo dei mezzi è data priorità nel rinnovo del materiale rotabile alle città metropolitane e ai comuni capoluogo con maggiori criticità ambientali, con una più rapida sostituzione in tali aeree degli autobus più obsoleti.

Fondo Investimenti
"Con 36 miliardi e 280 milioni per il nuovo Fondo Investimenti, cui il Ministero chiederà di attingere per oltre 20 miliardi, potranno essere finanziati il contratto di programma di Rete ferroviaria italiana (Gruppo Ferrovie), nuovi investimenti stradali, dighe, ciclovie turistiche, abbattimento di barriere architettoniche, metropolitane, lotta all’abusivismo, nuovo materiale rotabile, nuovi investimenti nei porti, idrovie e in altri programmi e infrastrutture".