L'Europa in treno gratis, nuova opportunità per i giovani

11-04-2019
Domande dal 2 al 16 maggio, opportunità per i diciottenni
Attraversare l’Europa in treno, gratis. Già fatto e, a breve, sarà nuovamente possibile. Il Parlamento europeo ha confermato il progetto “Discover EU”: permette ai giovani del Vecchio Continente, in particolare ai neo diciottenni, di ricevere un pass Interrail. Viaggio, scoperta e integrazione sono le parole guida. Ci si candida e si aspetta la selezione da parte della Commissione europea. L’indirizzo web da tenere d’occhio è quello del portale europeo per i giovani (https://europa.eu/youth/discovereu_it). La prossima tornata di presentazione delle candidature è prevista dal 2 al 16 maggio. Disponibili almeno 20mila biglietti, ripartiti tra i vari Paesi dell’Unione.
 
Per partecipare alla selezione bisogna essere nati tra il 2 luglio 2000 e il primo luglio 2001, avere la cittadinanza di uno degli Stati membri dell'Unione e inserire il numero del documento di identità o del passaporto nel modulo di domanda online. Tutti i candidati devono partecipare a un quiz (riguardante proprio l’Unione europea, le sue iniziative per i giovani e le prossime elezioni di fine maggio) e rispondere a una domanda di spareggio. Per chi verrà scelto il pass, della durata massima di 30 giorni, sarà utilizzabile tra il primo agosto di quest’anno e il 31 gennaio 2020. Si può provare a partire con gli amici (fino a 4) o organizzare il viaggio incontrandosi intanto sul gruppo facebook “DiscoverEU”. Chi ha già ottenuto un pass nell’edizione dello scorso novembre, non può ripresentare domanda. Tra il 6 e il 20 giugno a tutti i partecipanti verrà comunicato tramite e-mail se sono stati selezionati o inseriti in un elenco di riserva. La regola di base è che ciascun candidato selezionato ha diritto a un biglietto di viaggio un valore pari a 260 euro. Gli spostamenti saranno effettuati solo in seconda classe o classe economica. Non sono comprese le spese di vitto e alloggio, l’assicurazione, gli eventuali supplementi (ad esempi i costi di prenotazione del posto in treno, quando e se previsti) e le spese di altro genere connesse al viaggio. Con il pass Interrail si diventerà anche ambasciatori dell’iniziativa e si verrà invitati a raccontare, attraverso i social network o magari organizzando una presentazione a scuola, la propria esperienza. Nel 2018 quasi 30mila giovani hanno ottenuto un pass DiscoverEU. L’Italia, ha sottolineato Ferrovie dello Stato, tra le 35 compagnie ferroviarie parte del progetto, lo scorso anno è stato il Paese più visitato dai viaggiatori Interrail.
 
- Intanto anche in Italia crescono i cicloturisti -
 
Viaggi in treno. E in bicicletta. Secondo un rapporto presentato a fine marzo da Legambiente, lo scorso anno nel Bel Paese le persone che hanno fatto una vacanza usando, in maniera più o meno costante, la bici sono state oltre 6 milioni. “I cicloturisti - sottolineano dall’associazione ambientalista - sono aumentati del 41 per cento in cinque anni, dal 2013 al 2018, e oggi generano un valore economico pari a 7,6 miliardi di euro all’anno. Il cicloturismo unisce l’Italia e la bicicletta si conferma uno straordinario strumento per rivitalizzare i territori, il commercio e la cultura”. I turisti che ogni anno in Italia percorrono in bicicletta tutto il loro itinerario sono circa 1,85 milioni, mentre chi usa la bicicletta una volta a destinazione, avendola al seguito o noleggiandola sul posto, sono circa 4,18 milioni. Per la nascita del Sistema nazionale delle ciclovie turistiche il Governo ha stanziato oltre 360 milioni di euro.
 
- La Roma-Albano tra le ferrovie "del gusto" -
 
A proposito di ciclovie, è arrivata la firma del ministero dei Trasporti, assieme a quella delle Regioni Toscana, Lazio e Liguria, sul protocollo d’intesa per progettare e realizzare la ciclopista Tirrenica. La ciclovia correrà lungo tutto il litorale tirrenico, da Ventimiglia a Roma, attraversando tra l’altro i parchi naturali della Apuane, di Migliarino-San Rossore e della Maremma. Per l’itinerario ciclabile tirrenico sono stati stanziati complessivamente oltre 15 milioni di euro.
 
Restando in tema di turismo “lento” e sostenibile, la ferrovia Roma-Albano è stata inserita tra i venti itinerari, enogastronomici e ferroviari, della collana “Itinerari di passaggio”, progetto di Trenitalia e Slow Food per scoprire le golosità del Bel Paese in treno. Un viaggio alla scoperta di oltre 500 produttori, botteghe e ristoratori nelle vicinanze delle stazioni ferroviarie. In particolare, per la Roma-Albano vengono indicate tutte le eccellenze alimentari disponibili nelle vicinanze delle 10 stazioni ferroviarie della linea: Roma Termini, Capannelle, Ciampino, Acqua Acetosa, Sassone, Pantanella, Marino Laziale, Castel Gandolfo, Villetta e Albano Laziale. Maggiori informazioni sul sito trenitalia.com nella sezione dedicata “itinerari di passaggio”.
Simone Colonna
Trasporti&Mobilità-muoversiaroma.it
11 aprile 2019

Traffico real time

Traffico in tempo reale