Mobilità elettrica, intesa Eni-Mibact

16-02-2018
Concordato un piano per installare migliaia di colonnine di ricarica

Promuovere la mobilità sostenibile nelle città d’arte con postazioni di ricarica per bici e auto elettriche anche nei pressi di alberghi e musei. È l’obiettivo del l’intesa firmata dal ministero dei beni Culturali e l’Enel per sviluppare prodotti e sistemi innovativi.  In particolare nelle cinque principali città d’arte - Roma, Milano, Venezia, Napoli e Firenze - si incentiverà l’uso dei veicoli elettrici come alternativa a quelli tradizionali. Lo stesso si prevede di fare nelle piccole isole (Ponza, Capri, e così via). Il protocollo si inserisce nella strategia di Enel, che prevede l’installazione di circa 7.000 colonnine di ricarica per i veicoli elettrici entro il 2020, per arrivare a 14mila nel 2022 su tutto il territorio nazionale. Ma guarda anche al Piano strategico per il Turismo del ministero. “Questo piano - ha detto l’ad di Enel, Francesco Starace - è rivolto sia agli italiani che ai turisti che visitano le nostre città”.