Nuove norme targhe estere, aggiornamento dal Ministero

31-01-2019
Circolare sul "foglio di via"

Rispetto alla nuova norma sulle auto con targa estera che prevede, per i residenti in Italia da oltre 2 mesi, l’obbligo o di reimmatricolare il veicolo così da avere la targa italiana, o in alternativa di condurlo oltre confine, il Ministero dei Trasporti, con una circolare inviata agli uffici della motorizzazione civile, ha specificato che, per portare l’auto con targa estera oltre i confini italiani, si può: chiedere il “foglio di via” o in alternativa scegliere di trasportare il mezzo “con altro veicolo idoneo e munito di titolo autorizzativo”.

Maggiori informazioni sono anche sul sito motorizzazioneroma.it.

Da ricordare che la nuova normativa, in vigore dallo scorso dicembre nell’ambito del decreto Sicurezza, vieta, a chiunque abbia la residenza in Italia da oltre 2 mesi, la circolazione sul territorio nazionale con veicoli a targa estera (senza residenza, il limite previsto dal Codice della Strada, articolo 132, è di 1 anno). Per chi non si adegua, è prevista una multa da 712 a 2.848 euro e si può arrivare fino alla confisca del mezzo.

In evidenza

Nuovo corridoio della mobilità

Chiusure per la Metro A