Più alberi per combattere lo smog

24-10-2018
Analisi della Coldiretti

Una media di 31 metri quadrati di verde urbano a testa. In alcune città (Torino, Napoli o Milano) si scende ancora fino a 13. Tutto questo, in Italia, rende ancora più aggressivo l’effetto delle polveri sottili, considerando anche l’effetto combinato con il cambiamento climatico di stagioni completamente anomale.

Per esempio, lo scorso settembre è stato particolarmente secco, con il 61% di pioggia in meno rispetto allo stesso mese dello scorso anno. L’analisi è della Coldiretti sulla base dei dati Istat. Sarebbero gli
alberi e il verde il primo rimedio per ripulire l’aria e di fronte al cambiamento del clima si dovrebbe intervenire in modo strutturale, favorendo nelle città la diffusione del verde pubblico e privato capace di catturare lo smog.

Per questo sono importanti le misure di defiscalizzazione degli interventi su giardini e terrazzi, anche condominiali, come il bonus verde del 36%.