Ponte Pasa, lavori in corso

04-07-2018
Messa in sicurezza. Restringimento di carreggiata
Sono iniziati lunedì 2 luglio i lavori di manutenzione del Ponte Principe Amedeo di Savoia Aosta (il Ponte Pasa), che prevedono la messa in sicurezza di un fornice di scarico, danneggiato dopo il terremoto dell'ottobre di due anni fa.
 
L'intervento, in programma per 90 giorni circa, prevede anche il rifacimento dei marciapiedi e, nella fase finale, della pavimentazione stradale. Il costo dell'opera è di circa 253mila euro.
 
Durante i lavori interverranno anche Italgas, per la rimozione di una condotta inutilizzata, e Acea, per la sostituzione di una condotta con una nuova.
   
Il Ponte Pasa permette di raggiungere, da piazza della Rovere, il lungotevere dei Fiorentini. Il cantiere non comporta una chiusura al traffico ma un restringimento di carreggiata che occuperà di fase in fase una porzione del ponte. Il transito, sia veicolare che pedonale, è quindi garantito.
 
Al termine dei lavori, sul Ponte Pasa potranno tornare a passare anche i mezzi pesanti, comprese naturalmente le linee di bus 40, 46, 62, 64, 98, 881, 916, n5, n15 e n20 che, attualmente, proseguono per il lungotevere Gianicolense, ponte Mazzini e il lungotevere dei Sangallo, da dove riprendono il percorso abituale. 
 
Dall'assessorato alle Infrastrutture
"Questo ponte è importante per i flussi di traffico del centro storico ed in generale anche per la viabilità della città, poiché collega sia l'ospedale Santo Spirito che la galleria di Porta Cavalleggeri al centro di Roma. Le operazioni di ripristino lo riporteranno in condizioni di sicurezza così che potrà di nuovo svolgere la sua funzione di collegamento fra le due sponde del fiume in un punto nevralgico per il traffico della città. I lavori saranno fondamentali per consentire il passaggio del servizio di trasporto pubblico. Cerchiamo di soddisfare i bisogni dei cittadini rispettando le priorità e le regole, un connubio che garantisce una migliore trasparenza e un uso accorto delle risorse disponibili", ha dichiarato l'assessore capitolino alle Infrastrutture, Margherita Gatta.