Sicurezza stradale, rinnovata Consulta cittadina

Venerdì, Marzo 3, 2017
Il voto in aula Giulio Cesare

Ridurre gli incidenti stradali, pianificare azioni di prevenzione in tema di sicurezza sulle strade e incentivare la mobilità sostenibile. Questi i temi al centro del Consiglio comunale straordinario dedicato alle vittime della strada che ha visto la partecipazione di Jean Todt, presidente della Fia e inviato speciale dell'Onu per la sicurezza stradale.

In Aula Giulio Cesare la sindaca di Roma Virginia Raggi, l'assessora alla Mobilità di Roma Linda Meleo, il presidente dell'Aci Angelo Sticchi Damiani, il presidente della fondazione “Luigi Guccione onlus” Giuseppe Guccione, la presidente dell'associazione familiari vittime della strada onlus Pina Cassaniti, l’assessora ai Trasporti del Comune di Torino Maria Lapietra.

Come Torino, anche Roma ha votato all’unanimità la mozione per il recepimento della Giornata Mondiale per le vittime della strada, accogliendo le sollecitazioni dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che ha indetto la settimana della sicurezza stradale dall’8 al 14 maggio.

Approvata anche la delibera per ampliare le competenze della Consulta cittadina sulla sicurezza stradale, introducendo concetti come sostenibilità, inclusività e accessibilità urbana.

“La sicurezza – ha affermato la sindaca di Roma Virginia Raggi - deve riguardare tutti gli aspetti della mobilità e deve consentire a tutti di vivere la strada in modo consapevole e sicuro. Ci impegniamo con azioni concrete a raggiungere un obiettivo: ridurre drasticamente le vittime degli incidenti e rendere finalmente le nostre strade un ambiente sicuro e inclusivo. Ci diamo appuntamento tra qualche mese, numeri alla mano, per vedere insieme i risultati di Roma”.

La Giunta capitolina ha rinnovato con un'apposita delibera la Consulta cittadina per la sicurezza stradale. "Voglio ringraziare tutta l'Aula per questo lavoro straordinario sulla sicurezza stradale, e anche delle osservazioni che sono emerse durante il dibattito. La sicurezza si sviluppa anche con politiche di sensibilizzazione, che possono essere fatte senza investimenti milionari - ha detto l'assessore alla Mobilità di Roma Linda Meleo intervenendo in aula Giulio Cesare - come giunta abbiamo già in cantiere molte azioni che contribuiscono alla sicurezza stradale: dalla messa a protezione delle preferenziali alle nuove bike line, che modificando la configurazione della carreggiata vanno a mettere in sicurezza una parte dei cittadini più fragili. Rispetto alle risorse, il 50% delle multe per legge va già destinato alla sicurezza stradale, quindi abbiamo già una fonte di finanziamenti cui attingere. Mi auguro che la Consulta, che dalla sua creazione nel 2014 è stata operativa solo sulla carta, con la riconfigurazione di oggi passi a una dimensione di propositività che migliori la nostra azione".

"Questa è una giornata storica, cui ha fatto seguito l'impegno formale di Roma nel riconoscere la Giornata mondiale per le vittime della strada e l'adozione del Piano d'azione decennale Onu del 2011, ma anche un impegno sostanziale dell'amministrazione capitolina", ha invece dichiarato Enrico Stefàno, presidente della commissione Mobilità.

 

Bus e tram real time

Tg della Mobilità

 

AMBIENTE

Scarica l'app