Soapbox Race Roma, scelte le auto

26-04-2018
L'evento sarà il 24 giugno a Villa Borghese

E’ partito il conto alla rovescia per la Red Bull Soapbox Race, l’esilarante corsa delle auto senza motore in programma domenica 24 giugno a Villa Borghese. In soli due mesi sono state quasi 5000 le richieste di partecipazione all’evento arrivate sul tavolo degli organizzatori. A mandarle aspiranti piloti di diverse età, professioni e origini con un unico comune denominatore: un pizzico di follia. Quella che serve per progettare una vettura alimentata a spinta con la quale buttarsi a tutta velocità lungo una discesa di 500 metri. Tra gli oltre 800 progetti giunti da ogni angolo d’Italia (in testa alla classifica delle regioni più creative ci sono Lazio, Lombardia e Emilia Romagna) nei giorni scorsi sono state selezionate le 70 proposte più fantasiose e “sopra le righe”.  I render in 3D, bozzetti a mano o modellini in cartapesta dei finalisti inizieranno ora a prendere forma: nei prossimi tre mesi i team saranno infatti impegnati nella realizzazione artigianale della propria monoposto o biposto, a bordo della quale si lanceranno appunto in una gara di velocità intervallata da ostacoli. Tra le creazioni più folli che invaderanno Roma ci saranno un alpaca con le ruote, il famoso pagliaccio con cui Stephen King ha terrorizzato intere generazioni, ma anche una rivisitazione della Bianchina del ragioniere più celebre d’Italia, il Cupolone simbolo della Capitale e l’auto che riproduce il nasone, tipica fontanella romana. Il giorno dell’evento, oltre a cercare di tagliare il traguardo nel minor tempo possibile con le loro bizzarre macchine( a guardare i filmati delle precedenti edizioni sembra di rivivere le avventure di  Dick Dastardly e Muttley della serie cartoon Wacky Race), le squadre dovranno esprimere al massimo il loro lato più divertente anche attraverso costumi, colonne sonore e coreografie a tema che permetteranno di guadagnare punti utili per la vittoria. La prima edizione della Red Bull Soapbox Race si è svolta nel 2000 a Bruxelles e nel 2015 ad Ammam, in Giordania, è stato celebrato l’evento numero 100. In Italia torna dopo quattro anni, l’ultima edizione c’è stata a Torino nel 2014. Nel corso degli anni si sono dati battaglia veicoli di ogni tipo: dai personaggi dei cartoni animati fino alla “papamobile”.

 

I team del Lazio

Delle 70 squadre che parteciperanno all’edizione romana della Red Bull Soaprace, 18 saranno espressione delle diverse province del Lazio. Ognuna sarà composta da tre o quattro persone che nel corso della gara avranno il ruolo di piloti o spingitori. Ecco alcuni dei team e delle auto che parteciperanno alla competizione: il team Air-ipijate parteciperà alla sfida a bordo di un bizzarro aeroplano di carta; Er Cupolone riprodurrà la Cupola di San Pietro, il team CORRAnDO il pianoforte bianco di Antonello Venditti; il Pie’ di marmo Car un piede di marmo romano; gli Sciamannati Team una pecora fiammeggiate; il Team Due Spaghi ovviamente un piatto di pasta, il Team Nasone una tipica fontanella romana; lo Strike Air il gioco del bowling; The dragon castel il Castello Orsini con drago e ponte levatoio inclusi ; infine The Pope Mobile la Papa mobile in versione hippie.