Sostenibilità, i progetti vanno avanti

22-10-2018
La ciclabile Prenestina diventa realtà. Pronta nel 2019

La ciclabile di via Prenestina prende forma. È stato pubblicato, infatti, il bando di gara per l'affidamento dei lavori per la nuova bike lane. Un altro tassello sul versante della mobilità sostenibile che si andrà ad aggiungere a quelli in corso di realizzazione su via Nomentana e via Tuscolana.

Il tracciato, di 5,7 km, si snoderà lungo via Prenestina, da piazza di Porta Maggiore alla pista ciclabile già esistente sulla Togliatti. La bike-lane correrà su entrambi i lati della strada e sarà ricavata all’interno della carreggiata, con una segnaletica orizzontale ad hoc che la distinguerà. Quindi, nessun elemento fisico di separazione (come cordoli spartitraffico) tra la corsia ciclabile e quella destinata ad auto, moto e mezzi pesanti.

Per garantire la sicurezza dei ciclisti saranno inseriti dei dispositivi retroriflettenti (i cosiddetti “occhi di gatto”) e sarà installata una “striscia di margine” con bande rumorose per segnalare ai conducenti dei veicoli a motore l’invasione dello spazio riservato alle bici.

Laddove il tracciato attraversa zone ora adibite alla sosta, il progetto prevede l’inserimento della ciclabile tra il marciapiede e i posti auto (sul modello previsto in via Tuscolana). Tra via Fanfulla da
Lodi e largo Preneste
, invece, verrà utilizzata la pista ciclabile esistente sul marciapiede per evitare la demolizione delle infrastrutture e, soprattutto, delle alberature.

Anche su viale Palmiro Togliatti è previsto l’inserimento della corsia ciclabile riservata tra marciapiede e stalli di sosta in linea. All’altezza di via delle Acacie, poi, sfruttando gli attuali attraversamenti
pedonali, la pista si ricongiungerà alla ciclabile esistente nel tratto centrale di viale Palmiro Togliatti. La bike lane sarò pronta entro il 2019.

Trasporti&Mobilità - muoversiaroma.it

22 ottobre 2018