Stadio della Roma, ok con prescrizioni

05-12-2017
Obbligo di investire sulla Roma-Lido

La Conferenza dei servizi regionale si è chiusa con una valutazione positiva del progetto del nuovo stadio della Roma nell'area di Tor di Valle. I rappresentanti di Stato, Comune, Regione e Città
metropolitana hanno espresso il loro parere positivo, con prescrizioni e raccomandazioni.

Tra gli interventi ritenuti vincolanti, quelli sulla Roma-Lido. Per la linea,  la conferenza dei servizi chiede che proponente (quindi la squadra giallorossa, attraverso il suo proprietario, Pallotta) e Comune di Roma si facciano carico della realizzazione della nuova stazione di Tor di Valle, dell'acquisto dei nuovi treni, e della costruzione di tronchini di manovra per aumentare la frequenza del passaggio dei convogli. Tra le altre prescrizioni anche quella relativa alla realizzazione di svincoli stradali.

"Visto che il Comune, nella sua delibera, aveva previsto che il 50% delle persone che andrà in quell'area lo dovrà fare con i mezzi pubblici, crediamo che ci sia bisogno di un lavoro per modificare la ferrovia Roma-Lido - ha detto l'assessore alla Mobilità della Regione Lazio, Michele Civita - Il Comune è obbligato. Ovviamente la Regione conferma gli interventi di modernizzazione su tutta la linea - ha aggiunto Civita - Ci sono i finanziamenti, e i lavori sono in corso e saranno a beneficio di tutti i cittadini, quindi anche dei tifosi, che dovranno utilizzare quella linea ogni giorno".