Stadio Roma, da Giunta ok a delibera pubblico interesse. Cos'è previsto per la mobilità

06-06-2017

La Giunta capitolina ha approvato oggi la delibera che ridefinisce il pubblico interesse del progetto di stadio della Roma. Previsto un significativo miglioramento della mobilità e del traffico viabilistico di ingresso-uscita dal centro città con la garanzia che il mancato rispetto anche di una sola delle condizioni necessarie comporterà  la decadenza del confermato pubblico interesse.

Questi in dettaglio gli interventi previsti:

- l'unificazione della Via del Mare e della Via Ostiense, nel tratto tra il Gra e il c.d. “nodo Marconi” (38 milioni);

- il ponte ciclopedonale di collegamento tra la stazione di Tor di Valle della linea Roma - Lido e l’area dello stadio, ad integrazione dell’esistente stazione, garantendo la possibilità di servire elevati flussi di utenza nei momenti di punta (circa 5 milioni);

- il ponte ciclopedonale di collegamento  tra la stazione ferroviaria  “Magliana” della FL1 e l’area dello stadio compreso il percorso ciclopedonale interno all’area di collegamento tra la stazione “Magliana” e la stazione “Tor di Valle” e connessione con la rete della ciclabilità esistente,  con la realizzazione di bike park, aree di bike sharing ed ampliamento della reta per la mobilità sostenibile (10 milioni);

- il contributo economico per l’acquisto di treni al fine di garantire il potenziamento dell’offerta di trasporto pubblico su ferro, sull’intera tratta della Roma-Lido (40 milioni);

"Il progetto dello stadio rappresenta un'occasione per migliorare la viabilità e potenziare i collegamenti fra la periferia e il centro, garantendo una maggiore frequenza dei treni della linea Roma-Lido e aumentando i vantaggi per i tanti pendolari - sostiene l'Assessora alla Città in Movimento Linda Meleo - Il nostro lavoro è stato indirizzato al miglioramento della mobilità sul territorio ed è fondamentale per realizzare un collegamento funzionale al nuovo polo sportivo".