Taxi Web, in estate licenze digitali

29-05-2018
Obiettivo velocità e trasparenza

 

Procedure più semplici, grazie al web, e vita più facile per i tassisti. Non solo, indirettamente anche vantaggi per l’ambiente e il traffico, visto l’azzeramento degli spostamenti attualmente effettuati
per recarsi di persona allo Sportello al Pubblico dell’Eur.

Il progetto Taxi Web, presentato nella sede dell’Aci, punta a facilitare le procedure amministrative relative alla gestione del servizio taxi e Ncc della città, aprendo nuove frontiere e opportunità di miglioramento del servizio.

Attraverso una piattaforma on-line dove il tassista potrà gestire il suo profilo senza doversi recare negli uffici del’Agenzia della Mobilità e senza “pezzi di carta” da presentare o ritirare di persona. Dal rinnovo della licenza al cambio turno; dal trasferimento della licenza alle operazioni amministrative e fiscali, fino ai pagamenti.

Tutto si potrà fare seduti davanti a un Pc, a un tablet o tramite smartphone. Una novità che interessa gran parte delle attività che gli operatori periodicamente sono tenuti a fare, visto che, attualmente,
solo il 37% delle pratiche viene gestito a distanza. Trasferendo tutto on-line, quindi, in quasi due terzi dei casi i tassisti risparmierebbero il viaggio verso l’Eur.

“Puntiamo a far partire la sperimentazione di questa piattaforma intorno all’estate per entrare in esercizio a gennaio 2019 - ha spiegato Enrico Stefàno, presidente della commissione Mobilità
- dopo l'approvazione in Assemblea capitolina del nuovo Regolamento taxi, che non avverrà prima di ottobre”.

Secondo Stefàno il progetto servirà a liberare anche risorse umane da dedicare ad altro “con un risparmio di tempo e denaro positivo per tutti”.