Viale dei Romagnoli verso la riapertura

21-02-2018
Svolta nel cantiere infinito: entro marzo stop ai lavori

Sembravano infiniti e invece anche per i lavori stradali sul Canale Bagnolo, a Ostia Antica, che dalla scorsa estate hanno di fatto imposto la chiusura di viale dei Romagnoli, si avvicina la conclusione.  Mentre procede il cantiere per il raddoppio del canale del collettore primario, il rifacimento della strada al di sopra è alle ultime battute, secondo i tecnici del CbTar, il Consorzio di bonifica Tevere e Agro Romano che in base ad una convenzione con il Comune di Roma datata 2007 è responsabile di progetto e lavori. Tra l’ultima posa di asfalto, il successivo collaudo e la definizione della nuova segnaletica, entro marzo viale dei Romagnoli potrebbe riaprire al traffico. A cascata verrà ripristinata la viabilità interna e poi su via Ostiense.

La chiusura di viale dei Romagnoli è iniziata negli ultimi giorni di maggio 2017, con la previsione di un cantiere destinato a essere completato in circa tre mesi. Tra molte proteste da parte dei residenti che, nel corso di tutto questo tempo, si sono anche interrogati su alcune pause nelle lavorazioni. Alcuni hanno anche inviato proposte sul portale del Pums per migliorare la viabilità,  suggerendo, ad esempio, cartelloni più visibili tra Acilia e l’ingresso di Ostia Antica, per evitare il passaggio di veicoli pesanti e pullman turistici, nonostante i divieti. Ma l’intervento idraulico sul  collettore e nelle aree vicine, necessario per problemi di dissesto idrogeologico, ha attraversato diverse stagioni dal 2016 e ogni volta i tempi di intervento si sono allungati più del previsto. La prima fase sul versante di via Ostiense, iniziata nel febbraio del 2016, doveva durare due o tre mesi. Ma poi, complice un cantiere archeologico, aperto dopo il ritrovamento di tracce dell’antica via Ostiense con tanto di plinti e blocchi di tufo, sommato all’intervento per sostituire le vicine tubature, i tempi si sono protratti di circa un anno. Tra maggio e giugno della scorsa estate, è partito il nuovo cantiere sul canale Bagnolo che ha imposto la chiusura di viale dei Romagnoli: obiettivo, ricostruire e ampliare l’alveo del fosso, ormai insufficiente dal punto di vista idraulico, e procedere con i lavori stradali. Un cantiere che ha coinvolto anche le aziende di servizi come luce e gas, impegnate a spostare e riposizionare tubature in alcuni casi vecchie anche di quaranta anni.

In attesa della riapertura, la viabilità nell’area di viale dei Romagnoli continua a seguire lo schema applicato dalla scorsa estate, sia per il traffico privato sia per il trasporto pubblico. La strada è chiusa tra via del Collettore Primario e via Fiorelli. In direzione di Ostia, la circolazione è deviata su via Fiorelli: da qui il traffico prosegue verso via Taramelli e via del Collettore Primario. In direzione di Acilia, il percorso si snoda di nuovo su via del Collettore Primario, via Taramelli e poi via Gatti, via Scaglia e via Fiorelli, tornando poi su viale dei Romagnoli. In via Taramelli, si procede a senso unico da via Fiorelli verso via del Collettore Primario. Sensi unici anche su via Gatti verso via Scaglia, sulla stessa via Scaglia verso via Fiorelli e su via Bonucci verso via Gatti. Per il trasporto pubblico, le deviazioni coinvolgono le linee C4, C13, 04, 011 e n3.