Viale della Moschea e via Masaniello, facciamo il punto

28-07-2017
I tempi degli interventi per riaprire le strade

Poco più di 2 milioni di euro (2,3 per l’esattezza) per ripristinare la viabilità su viale della Moschea e intervenire, sempre ai Parioli, su viale Romania, via Tommaso Salvini e via Giacinta Pezzana. Ricorso ai fondi giubilari residui per risolvere il caso di via Masaniello, la strada di accesso alla stazione Tiburtina, chiusa da circa due anni.

Per l’intervento sulle strade dei Parioli, ha spiegato il presidente del II Municipio, Francesca Del Bello, i fondi arrivano dagli oneri concessori del Pup (Piano Urbano Parcheggi) di piazza delle
Muse. C’è stata una delibera municipale al riguardo che ha stabilito ruoli e competenze. In particolare, il concessionario del parcheggio avrà il ruolo di stazione appaltante con il compito di mettere a
gara i lavori seguendo le indicazioni del Municipio. L’auspicio del mini-sindaco è che il cantiere possa partire entro l’anno. Nel frattempo, per il dissesto del manto stradale, viale della Moschea
resta chiuso, ormai dal 25 giugno, fra via dell’Agonistica e la Tangenziale, solo in direzione della stessa Tangenziale.

Capitolo via Masaniello: qui prima ancora dell’asfalto si deve rifare il collettore fognario. I soldi per intervenire sulla strada arrivano dai fondi giubilari. La gara è stata completata a gennaio e in autunno dovrebbe aprire il cantiere. Nelle vicinanze resta chiusa anche la rampa della Tangenziale est (in direzione dello stadio Olimpico) che porta sul piazzale della stazione Tiburtina.

Le linee di bus 111, 120F, 163, 168, 211, 309, 409, 448, 545, C2, n2, n17 e n23 e il collegamento A06 restano deviati: da via Tiburtina, proseguono su via della Lega Lombarda, via Arduino, via Mazzoni
e quindi raggiungono la stazione Tiburtina. Stessa deviazione per il traffico privato.