Traffico in città, Roma è al 31° posto

05-07-2019
Nel 2018 perso il 39% del tempo e quasi un miliardo di euro
Esodo estivo, città meno congestionata. Ma nel resto delle stagioni, traffico è sinonimo di tempo perso e stress, fattori con i quali i cittadini devono convivere. Secondo l’Aci, il valore economico del tempo trascorso dai romani all’interno della propria vettura sfiora i 1.500 euro annui e la metà sono sprecati in file e rallentamentiPer la città, invece, il costo sfiora il miliardo di euro l’anno.
 
Associazioni di ciclisti e pedoni chiedono una città vivibile, mettendo in primo piano il tema della sicurezza stradale. Secondo TomTom Traffic Index - report, elaborato dalla firma nei navigatori Gps - nel 2018 gli automobilisti della Capitale hanno trascorso in media il 39% di tempo nel traffico. Seguono, nel primato negativo, Palermo (35%), Messina (32%), Genova (31%) e Napoli (30%).
 
In particolare, le arterie romane più trafficate sono via di Torrevecchia, via del Foro Italico, via Cassia, via Gregorio VII, la Tangenziale Est e via di Boccea, mentre le ore di picco per il traffico sono le 8 e le
18. Rispetto all’anno precedente la Capitale ha avuto un aumento del 2%.
 
I momenti peggiori durante la settimana sono il martedì e mercoledì mattina e il giovedì sera; il giorno migliore è il venerdì. “Stiamo lavorando verso un futuro nel quale i veicoli saranno elettrici, condivisi e autonomi, un futuro veramente libero dal traffico e dalle emissioni - sostiene RalfPeter Schaefer, VP Traffic information di TomTom -. Abbiamo la tecnologia per rendere realtà questo futuro ma ci vuole uno sforzo collaborativo. Dalle autorità stradali ai governi, produttori di automobili e automobilisti: abbiamo tutti un ruolo importante in questo cambiamento”.
 
A livello mondiale, Roma si posiziona al 31° posto per il livello di traffico (a livello europeo, invece, è ottava), mentre Londra è al 40° posto (37% di tempo passato nel traffico), Parigi al 41° (36%) e Madrid solo al 228°.
 
- L’esperto: “L’infomobilità fa la differenza” -
Gli analisti economici vedono nell’aumento del traffico sulle strade un indicatore di crescita, ma non è tutto oro quel che luccica. “Lo sanno bene i milioni di automobilisti che quotidianamente affrontano code e congestione - spiega Giuseppina Fusco, presidente di Aci Roma - per muoversi in città, sprecando minuti preziosi con costi diretti per il carburante e per la salute”. Servono soluzioni, quindi.
 
“Automobile Club Roma è in prima linea per una mobilità più sostenibile e sicura: nella nostra città, infatti, dieci anni fa è stato lanciato per la prima volta Luceverde, il servizio di infomobilità nato dalla collaborazione tra Aci e Polizia Roma Capitale: si tratta di un network di oltre 30 emittenti radiofoniche locali (a livello nazionale sono oltre 100, considerando le altre città oggi coperte dal servizio)”.
 
Anche Roma Servizi per la Mobilità collabora con Luceverde, nella convinzione di quanto sia strategica l’informazione nel sistema di mobilità urbano. “Un efficace servizio di infomobilità locale, in grado di
orientare al meglio le scelte degli automobilisti sui tragitti più rapidi e convenienti, può contribuire alla riduzione fino al 40% della congestione urbana, con un risparmio sociale superiore ai 350 milioni di euro”.

Traffico real time

Traffico in tempo reale